Quali sono i migliori farmaci contro l’ansia e la depressione?

Uomo seduto per terra con le braccia raccolte intorno alle ganbe

I farmaci che curano la depressione possono anche aiutare i pazienti con disturbi d’ansia. Gli antidepressivi bilanciano sostanze chimiche o neurotrasmettitori nel cervello che influenzano le emozioni e gli stati d’animo, migliorando le condizioni di salute mentale.

Alcune persone provano ansia come effetto collaterale della depressione e le persone con difficoltà di ansia possono anche soffrire di stati d’animo depressivi. I medici possono cambiare i farmaci per i pazienti durante il trattamento fino a trovare quello giusto e il corretto dosaggio che aiuta ad alleviare il proprio malessere.

Nuova classe di farmaci

pillole rosa

I nuovi antidepressivi hanno meno effetti collaterali rispetto ai farmaci più vecchi, e includono farmaci come fluoxetina, paroxetina, sertralina e citalopram. Questi farmaci servono per curare la depressione e alcuni disturbi d’ansia come il disturbo di panico, il comportamento ossessivo-compulsivo, lo stress post-traumatico e le fobie sociali, secondo quanto riportato dall’Istituto Nazionale di Salute Mentale.

Questi appartengono a una classe di farmaci chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. Aumentano i livelli di serotonina per migliorare l’equilibrio mentale e alleviare i sintomi di depressione e ansia. Gli effetti collaterali possono includere nervosismo, insonnia e diminuzione del desiderio sessuale. La regolazione del farmaco o del dosaggio può alleviare gli effetti collaterali.

Miglioramento dell’umore

I farmaci per curare la depressione e il disturbo d’ansia generalizzato includono la venlafaxina e la duloxetina. Essi, chiamati anche inibitori del reuptake della serotonina e della norepinefrina, funzionano allo stesso modo aumentando i livelli di serotonina e norepinefrina per migliorare gli stati d’animo.

Disturbo d’ansia generalizzato induce le persone a preoccuparsi eccessivamente di situazioni quotidiane che coinvolgono la famiglia, la salute o il lavoro. Molti pazienti soffrono anche di depressione. Il farmaco riduce i sintomi per entrambe le condizioni. Questi hanno effetti collaterali simili agli inibitori della ricaptazione della serotonina.

Gli antidepressivi triciclici hanno più effetti collaterali

Gli antidepressivi triciclici sono stati usati per molti anni e possono funzionare con la stessa efficacia dei nuovi farmaci, secondo MayoClinic.com. Possono causare più effetti collaterali, tra cui bassa pressione sanguigna, vista offuscata, battito cardiaco accelerato e confusione.

Poiché le condizioni di ogni paziente sono, tuttavia, diverse, i triciclici potrebbero funzionare meglio su alcune persone rispetto ad altri. I farmaci funzionano per la maggior parte dei disturbi d’ansia e anche per la depressione.

Avvertimento

I farmaci più vecchi includono inibitori delle monoaminossidasi, come la fenelzina e la tranilcipromina, e servono per curare la depressione, il disturbo di panico e le fobie sociali. Possono avere gravi effetti collaterali se combinati con determinati alimenti e farmaci.

I medici di solito informano i pazienti su quali prodotti evitare quando assumono questi farmaci per prevenire aumenti rischiosi della pressione sanguigna o altri effetti collaterali.

Considerazioni

Il trattamento della depressione e dell’ansia può anche includere una combinazione di terapie farmacologiche. I farmaci anti-ansia o stimolanti possono funzionare a fianco degli antidepressivi per migliorare le condizioni del paziente.

Potrebbero essere necessarie diverse settimane o mesi prima che i pazienti trovino la giusta combinazione. I pazienti oltre ad essere trattati con farmaci possono anche essere sottoposti a psicoterapia.

Fonte:https://www.livestrong.com/article/361614-vitamin-d-deficiency-with-depression-anxiety/