Cos’è la confusione mentale?

punti interrogativi

Se ti senti costantemente affaticato, distratto, lunatico probabilmente stai avendo una sorta di “annebbiamento del cervello”. La nebbia cerebrale è diventata un effetto collaterale indesiderato del nostro stile di vita frenetico e industrializzato. Sfortunatamente oggi, molti dei cibi elaborati che mangiamo e i vari modi in cui passiamo il nostro tempo, non supportano la salute del cervello.

Un’alta percentuale di persone soffre di carenze nutrizionali, sovraccarico di zuccheri, mancanza di sonno e elevate quantità di stress, che riducono tutti i livelli di energia. Il cervello ha bisogno di un flusso costante di vitamine e minerali, amminoacidi, acidi grassi essenziali e glucosio da carboidrati complessi, oltre che di abbastanza riposo e relax.

Fortunatamente, la confusione mentale è considerata una condizione che si può affrontare e risolvere. Vuoi ritrovare il senso di lucidità, concentrazione e gioia? Come quasi tutto ciò che riguarda la salute, inizia con l’affrontare i problemi sottostanti, tra cui la dieta, i livelli di stress, il sonno e il livello di attività fisica.

I sintomi della confusione mentale

uomo con mal di testa

La sofferenza provocata dalla confusione mentale è sostanzialmente l’opposto di una sensazione equilibrata, calma, ottimista e motivata. La confusione mentale può facilmente derubarti dell’ispirazione e della felicità, aumentando la probabilità di sintomi di ansia e depressione. Ricercatori dei dipartimenti di Fisiologia e Medicina del New York Medical College Valhalla descrivono i sintomi della confusione mentale come “un’interazione di fattori fisiologici, cognitivi e percettivi”. È probabile che la confusione mentale sia radicata in uno stile di vita che promuove l’infiammazione e gli squilibri ormonali, e è esacerbato dallo stress.

I sintomi della confusione mentale di solito includono:

  • bassa energia o affaticamento (compresa la sindrome da stanchezza cronica )

  • irritabilità

  • difficoltà di concentrazione

  • mal di testa

  • dimenticanza e difficoltà a ricordare le informazioni

  • bassa motivazione, sensazione di disperazione o lieve depressione

  • ansia

  • confusione

  • problemi a dormire tutta la notte o l’insonnia

  • difficoltà nell’esercizio

Che cosa causa la confusione mentale?

Donna che dorme sotto un piumone bianco

Prima di tutto, non sorprende che se non dormi abbastanza, hai una maggiore probabilità di sentirti sempre stanco e di avere a che fare con la confusione mentale. Tutti noi abbiamo bisogno di circa sette-nove ore di sonno di qualità ogni notte per pensare chiaramente, e di solito i bambini e gli adolescenti hanno bisogno di ancora più ore di sonno.

Se riesci costantemente a dormire bene, ma combatti ancora con i sintomi della confusione mentale come affaticamento continuo e bassa motivazione, è probabile che questo possa avere qualcosa a che fare con la qualità della tua dieta. Carenze di nutrienti insieme all’assunzione di zucchero, alcol, carboidrati raffinati e sovra dosaggio di caffeina possono avere un impatto maggiore sulla funzione cerebrale.

Uno studio del 2013, pubblicato sul Journal of Clinical Autonomic Research Society ha utilizzato il test Wood Mental Fatigue Inventory (WMFI) per raccogliere informazioni da 138 soggetti affetti da confusione mentale. I partecipanti lamentavano sintomi come difficoltà a focalizzare i propri pensieri, pensare e comunicare, mentre di solito i sintomi di confusione mentale più comunemente riportati erano affaticamento, mancanza di sonno,disidratazione e sensazione di svenimento.

A livello cellulare, si ritiene che la confusione mentale sia causata da una forte infiammazione  e da cambiamenti dei tre ormoni primari che determinano il tuo umore, energia e concentrazione: dopamina, serotonina e cortisolo. Il cortisolo viene spesso chiamato “ormone dello stress” primario del corpo, poiché aiuta a tenerti sveglio e vigile, mentre la dopamina e la serotonina aiutano a mantenerti allegro, motivato e calmo.

Il cervello e tutto il corpo fanno affidamento su una complessa sinfonia di ormoni che cercano di tenersi a freno l’un l’altro, quindi quando i livelli di un ormone diminuiscono troppo (ad esempio, la serotonina si abbassa a causa di un apporto di carboidrati molto basso) o salgono troppo ( il cortisolo aumenta a causa di eventi stressanti), l’intero sistema può avere problemi. Bilanciare nuovamente la produzione di queste sostanze chimiche ti aiuta a metterti sulla strada giusta per una migliore funzionalità cerebrale.

L’altro fattore che aumenta i sintomi della confusione mentale è l’infiammazione, che è alla base della maggior parte delle malattie. L’infiammazione è causata da una bassa iperattività del sistema immunitario ed è legata a disturbi mentali come la depressione, la malattia di Alzheimer, la demenza e l’insonnia. Una teoria alla base del motivo dei sintomi della confusione mentale è che livelli più alti di molecole infiammatorie, tra cui adipocitochine e istamine, stimolano l’attivazione della microglia.

La microglia si trova comunemente nel cervello di bambini con autismo e in altre malattie psichiatriche, ed è correlata all’ormone di rilascio di corticotropina che sembra molto legato allo sviluppo di disturbi mentali. Secondo un rapporto del 2015 pubblicato su Frontiere in Neuroscienza, le persone che hanno maggiori probabilità di soffrire di confusione mentale comprendono quelle che presentano la sindrome da stanchezza cronica, disturbi dello spettro autistico, celiachia, sintomi di intolleranza al glutine o altre allergie alimentari, sintomi della fibromialgia, morbo di Alzheimer e altri disturbi neuropsichiatrici.

no al glutine

La buona notizia è che gli alimenti anti-infiammatori supportano la salute del cervello e l’assunzione elevata di vitamine e minerali ha dimostrato di apportare benefici agli stati d’animo e alle capacità mentali delle persone.

Fonte: https://draxe.com/brain-fog/