Modi naturali che aiutano a combattere l’annebbiamento mentale

1. Bisogna stare attenti a non assumere troppo zucchero e a mangiare abbastanza carboidrati sani

Due cucchiai colmi d zucchero

Ridurre gli alimenti confezionati e lavorati che contengono zucchero, oltre a molti altri ingredienti artificiali e nocivi, come i dolcificanti artificiali, è il primo passo verso la nebbia cerebrale. Lo zucchero potrebbe farti sentire energico e più felice all’inizio, ma alla fine la tua dipendenza da zucchero ti priva di energia e concentrazione costante. Detto questo, l’assunzione naturale di pochi zuccheri e carboidrati può ritorcersi contro di noi e aumentare l’annebbiamento cerebrale. Lo zucchero raffinato aumenta l’infiammazione, mentre i carboidrati di qualità provenienti da frutta e verdura fanno, invece, il contrario. La serotonina è l’ormone che viene rilasciato quando si ha bisogno di carboidrati, e il suo ruolo principale è quello di infondere calma. Quando i livelli di serotonina diminuiscono troppo (a causa di una dieta a basso contenuto di carboidrati), aumentano i sentimenti di vulnerabilità, insicurezza, tristezza e ansia. Qual è il modo migliore per mantenere i livelli di serotonina nel loro intervallo ottimale? Mangiare carboidrati complessi e non trasformati per tutto il giorno in quantità adeguate. Concentrati sul mangiare quei cibi che migliorano la concentrazione e la memoria, cose come patate dolci, frutta, latte e cereali sono tutte buone fonti di carboidrati che aumentano la serotoninaUn altro motivo per ridurre i carboidrati infiammatori e i prodotti zuccherini? Affidarsi a cibi trasformati per mantenere elevati i propri livelli di energia può portare a problemi di salute a lungo termine, come una maggiore probabilità di incorrere in diabete, aumento di peso, depressione, malattia di Alzheimer o demenza. La ricerca mostra che il consumo di molta frutta e di verdure amidacee e non amidacee riallinea gli ormoni e riduce anche l’infiammazione, infatti, gli studi suggeriscono che aumentarne i quantitativi rende le persone generalmente più felici! Le verdure forniscono meno glucosio, sono piene zeppe di antiossidanti e vitamine che combattono lo stress ossidativo e il danno cerebrale. Ad esempio, gli alimenti contenenti antiossidanti flavonoidi aiutano a gestire i sintomi dei vari disturbi d’ansia, malattie neuropsichiatriche e neurodegenerative.

2. Mangiare abbastanza proteine ​​e grassi sani

Fettine di pollo

Tutti noi abbiamo bisogno di un rifornimento costante di amminoacidi e acidi grassi essenziali. La carenza di proteine è causata dalla mancanza di alcuni aminoacidi, in particolare, i tipi che sono chiamati “amminoacidi essenziali”, che il corpo non può produrre da solo, ma deve ricavare dagli alimenti. Le proteine si trovano in fonti alimentari come carne, latticini, pesce e uova che forniscono tutti gli aminoacidi essenziali di cui abbiamo bisogno, e che aiutano il cervello a produrre buoni quantitativi di ormoni che supportano una mentalità positiva. Allo stesso tempo, abbiamo anche bisogno di molti grassi sani per produrre adeguati ormoni della felicità e combattere l’infiammazione. Analogamente alle diete povere di carboidrati, anche quelle povere di grassi comportano rischi. Livelli di infiammazione più elevati sono parzialmente causati da squilibri negli acidi grassi e sono responsabili di depressione, declino cognitivo, aumento di peso e molti altri disturbi. Sfortunatamente, la dieta americana standard è piena di grassi Omega-6, pro-infiammatori, derivanti da alimenti come oli vegetali raffinati e prodotti animali allevati in fattoria, ma è povera di acidi grassi, anti-infiammatori, Omega-3 presenti nel pesce, uova o manzo, e alcuni semi e noci.

3. Gestire lo stress

Donna stressata

Al giorno d’oggi, ci sono molti fattori di stress nella nostra vita. Elevate quantità di stress aumentano la produzione di cortisolo, che ha effetti collaterali come l’aumento di peso, squilibri ormonali, disfunzione sessuale, insonnia, depressione e ansia. Nella società moderna, per tenere sotto controllo il cortisolo, la maggior parte delle persone ha bisogno di praticare “tecniche per ridurre lo stress”, perché lo stress cronico può incidere sulla qualità della vita. Le tecniche anti-stress includono: pregare, meditare, esercitarsi, scrivere un diario, leggere e passare più tempo immersi nella natura. Puoi anche combattere lo stress facendo regolarmente cose che ami, il che aumenta la produzione del cervello della dopamina “l’ormone della felicità”. La dopamina è la sostanza chimica principale che ti fa provare piacere, eccitazione e motivazione. Viene rilasciato ogni volta che fai o sperimenti qualcosa di emozionante, come provare una nuova attività divertente, ridere ad alta voce, passare il tempo con le persone che ami o dedicarti agli hobby. Una mancanza di dopamina ti lascia annoiato e privo di ispirazione, per non parlare del fatto che è associata a un rischio maggiore di dipendenze, difficoltà di apprendimento e malattie mentali. Rendi prioritario fare qualcosa di divertente ogni giorno, se puoi, anche se è solo per un breve periodo di tempo.

4. Dormi bene

Donna che riposa

Uno dei modi più veloci e affidabili per migliorare la funzione cerebrale è quello di dormire meglio. Gli ormoni nel cervello rimangono in equilibrio quando il corpo ottiene un riposo adeguato ogni notte, almeno sette ore per la maggior parte degli adulti. Quando non dormi abbastanza è molto probabile che trovi difficile concentrarti sul lavoro, impegnarti in conversazioni e conservare le informazioni. Sei anche in grado di gestire meglio la fame, il desiderio e le emozioni quando sei ben riposato, il che può essere di beneficio per il tuo peso e la tua salute in diversi modi. La nebbia cerebrale è anche dovuta ad una mancanza di sonno, perché questo aumenta i livelli di cortisolo, il che significa che puoi diventare più irritabile e, ironia della sorte, potresti trovare ancora più difficile ottenere un buon riposo durante la notte. L’alto cortisolo deprime i livelli di dopamina e rende difficile per la serotonina funzionare come dovrebbe.

5. Esercitarsi in modo sano

Pesi e scarpette

L’esercizio riduce l’infiammazione, aiuta a liberarsi dello stress e aumenta i livelli di energia, ma comporta rischi eccessivi di squilibrio ormonale e ancora più fatica. Per la maggior parte delle persone, l’esercizio moderato e regolare può aiutare a bilanciare gli ormoni, migliorare l’insulino-resistenza e aiutare a dormire meglio, tutti fattori importanti per combattere l’affaticamento. L’esercizio rilascia endorfine naturali, aumentando la resistenza e risollevando l’umore. Allo stesso tempo, esercitarsi troppo senza riposarsi adeguatamente produce un aumento del cortisolo e impoverisce il corpo di elettroliti, sostanze nutritive ed energia. Ecco perché è fondamentale ottenere il giusto quantitativo di riposo tra un allenamento e l’altroIl tipo di esercizio che fai dovrebbe renderti più felice e più energico, non il contrario! Per evitare il sovrallenamento, ma comunque ottenere tutti i benefici dell’esercizio, assicurati di prendere almeno uno o due giorni di riposo settimanali ed evitare di “forzarti” a fare qualsiasi esercizio che odi assolutamente, ad esempio sessioni di cardio troppo lunghe.  

6. Considera se hai uno squilibrio ormonale

La bassa funzione tiroidea, l’insufficienza surrenalica e la sindrome da stanchezza cronica possono tutti aumentare i sintomi della nebbia cerebrale. Questi squilibri ormonali sono principalmente causati dagli stessi fattori dell’infiammazione: una dieta povera, possibili sensibilità e allergie, stress e non abbastanza riposo. Al fine di recuperare le energie e risolvere problemi surrenali o ormonali, apportare determinate modifiche alla propria dieta per equilibrare gli ormoni in modo naturale e anche mirare a ridurre o eliminare caffeina, alcol e zucchero in eccesso  o “carboidrati bianchi”. Queste sostanze ti lasciano eccessivamente stanco. Ad esempio, l’alcol può influenzare il sistema nervoso centrale, mentre troppa caffeina può stressare le ghiandole surrenali. Fai, invece il pieno di grassi sani, proteine ​​e un sacco di verdura fresca per equilibrare gli ormoni, mentre ti concedi un riposo sufficiente.

7. Indirizzare eventuali allergie o sensibilità alimentari sconosciute

Quando le persone soffrono di sensibilità alimentare hanno un danno intestinale che colpisce la funzione cerebrale. Nonostante ciò che pensa la maggior parte della gente, le reazioni legate all’alimentazione, come i sintomi dell’intolleranza al lattosio, sono più di semplici problemi digestivi. Questi possono causare cambiamenti significativi nel microbiota intestinale, il che è problematico perché la salute generale dipende in gran parte dalla salute dell’intestino. Un’allergia scatena reazioni infiammatorie che influiscono su molti aspetti della nostra salute dall’assorbimento dei nutrienti alla sintesi ormonale. Ogni cellula, tessuto e sistema corporeo soffre di una sensibilità irrisolta, quindi considera una dieta di eliminazione se non hai ancora sperimentato l’assunzione senza glutine e senza latte convenzionale (cioè evitando prodotti caseari non biologici e pastorizzati).

Puoi anche provare questi trattamenti naturali contro le allergie alimentari per cercare di eliminare la nebbia cerebrale.

Fonte: https://draxe.com/brain-fog/