Quali sono i 7 migliori oli essenziali per combattere l’ansia?

Gli oli essenziali sono stati usati per secoli. Nella Bibbia  si parla dell’unzione di in Gesù con incenso e mirra alla sua nascita. Sono stati utilizzati fin dall’antichità in varie culture, tra cui Cina, Egitto, India e Europa meridionale. Alcuni oli essenziali sono stati persino applicati ai morti come parte del processo di imbalsamazione. Lo sappiamo perché sono stati trovati residui in tombe risalenti a oltre 2000 anni! Gli oli essenziali sono anche prevalenti in aromaterapia, tanto da essere stati usati per trattare i soldati durante la seconda guerra mondiale, un periodo in cui i farmaci erano scarsi.

La bellezza degli oli essenziali è che sono naturali, infatti, vengono estratti da fiori, foglie, cortecce o radici di piante. E’ meglio assicurarsi di utilizzare oli essenziali puri, ovvero oli che non sono stati diluiti con sostanze chimiche o additivi, possono fornire il sollievo e la guarigione necessari per una varietà di disturbi, incluso un rimedio naturale per l’ ansia.

Top oli essenziali per l’ansia

L’ansia è una dura battaglia da affrontare giorno dopo giorno, per cui è importante avere una soluzione naturale da poter utilizzare, come una miscela di oli essenziali. In uno studio del 2014 condotto dall’American College of Healthcare Sciences, a 58 pazienti dell’ospedale sono stati prescritti massaggi manuali una volta al giorno per una settimana con una miscela di olio essenziale diluita all’1,5% con olio di mandorle dolci.

La miscela di oli essenziali era composta da rapporti uguali di bergamotto, incenso e lavanda. Tutti i pazienti che hanno fatto il massaggio alle mani con aromaterapia hanno riportato meno dolore e depressione, concludendo che il massaggio con aromaterapia con questa miscela di oli essenziali è più efficace per il dolore e la gestione della depressione rispetto al massaggio da solo.

Ecco alcuni dei migliori oli essenziali per l’ansia:

1. Lavanda ( Lavandula angustifolia )

Vasetto di olio di lavanda

E’ l’olio essenziale più comune che ha un effetto calmante e rilassante. Aiuta a riparare il sistema nervoso, con la pace interiore, il sonno, l’irrequietezza, l’irritabilità, gli attacchi di panico e la tensione nervosa generale. “Il manuale degli oli essenziali: scienza, tecnologia e applicazioni, seconda edizione” afferma che ci sono stati numerosi studi clinici basati sull’inalazione di olio essenziale di lavanda che ha portato ad una riduzione dello stress e dell’ansia.

Uno studio che ha utilizzato l’olio essenziale di lavanda orale tramite capsule ha rilevato che la variazione della frequenza cardiaca è aumentata in modo significativo rispetto al placebo. Questo suggeriva che la lavanda aveva effetti ansiolitici. Ulteriori ricerche dimostrano la capacità della lavanda di ridurre l’ansia nei pazienti sottoposti a bypass di arteria coronaria e nelle persone che visitano il dentista.

2. Rosa ( Rosa damascena )

olio di rosa

L‘olio essenziale di rosa aiuta ad alleviare l’ansia e la depressione, è utile anche contro gli attacchi di panico. In uno studio, condotto su donne alla prima gravidanza, queste sono state assegnate a due gruppi.

Al primo gruppo è stata somministrata una inalazione di 10 minuti e un pediluvio con olio rosa, un altro gruppo ha ricevuto un pediluvio da 10 minuti con acqua calda, e sono stati confrontati con un gruppo di controllo. I risultati hanno mostrato che “l’aromaterapia e il pediluvio riducono l’ansia in fase attiva nelle donne nullipare”.

3. Vetiver ( Vetiveria zizanioides )

L’olio di vetiver infonde un’energia tranquilla e rassicurante. E’ un vero tonico per il sistema nervoso, in quanto diminuisce il nervosismo e l’ipersensibilità ed è anche utile in caso di attacchi di panico e shock. Uno studio pubblicato su Natural Product Research che esamina il comportamento ansioso nei ratti ha concluso che l’olio di vetiver può essere utile per ridurre gli effetti dell’ansia, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questo risultato.

4. Ylang Ylang ( Cananga odorata )

Questo popolare olio essenziale può trattare l’ansia e la depressione grazie ai suoi effetti calmanti. Ylang ylang aiuta ad infondere allegria, coraggio, ottimismo e calma la paura. Può calmare l’agitazione cardiaca e le palpitazioni nervose ed è un sedativo moderatamente forte, che può aiutare con l’insonnia. 

In uno studio del 2006 condotto dal Geochang Provincial College in Corea, usando olio di ylang ylang, insieme a oli di bergamotto e lavanda, una volta al giorno per quattro settimane si riducevano “le risposte psicologiche allo stress e i livelli sierici di cortisolo, così come la pressione sanguigna dei pazienti con ipertensione. “Fai attenzione quando usi ylang ylang, poiché può essere sensibilizzante o irritante per la pelle, ed evitarne l’uso anche in caso di bassa pressione sanguigna

5. Bergamotto ( Citrus bergamia )

fiore di bergamotto

Il bergamotto si trova comunemente nel tè Earl Grey e ha un gusto e un aroma caratteristici. L’olio di bergamotto è calmante e viene spesso usato per trattare la depressione fornendo energia; tuttavia, può anche aiutare con l’insonnia indurre il rilassamento e ridurre l’agitazione. È stato dimostrato che riduce la risposta di corticosterone allo stress nei ratti e un altro studio interessante condotto nel 2011 ipotizza che l’applicazione di olio essenziale miscelato con bergamotto ha aiutato i partecipanti nel trattare i sintomi della depressione o dell’ansia. L’olio essenziale miscelato includeva oli di lavanda e bergamotto.

Rispetto al placebo, l’olio essenziale miscelato ha ridotto naturalmente la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, e i partecipanti al gruppo di oli essenziali miscelati si sono classificati come “più calmi” e “più rilassati” rispetto al gruppo di controllo. Il bergamotto è generalmente sicuro, ma è fotosensibilizzante, il che significa che può aumentare il rischio di scottature e arrossamenti. È meglio evitare l’uso entro 12 ore dall’esposizione al sole.

6. Camomilla ( Chamaemelum nobile )

tazza di camomilla

La camomilla aiuta a ridurre l’irritabilità, ansia e preoccupazione. Uno studio esplorativo condotto presso la School of Medicine dell’Università della Pennsylvania sull’attività antidepressiva della camomilla ha rilevato che questo olio essenziale “può fornire un’attività antidepressiva clinicamente significativa che si verifica in aggiunta alla sua attività ansiolitica precedentemente osservata.”

Un altro studio pubblicato dal National Center for Complementary and Integrative Health ha scoperto che le capsule di camomilla hanno dimostrato di alleviare i sintomi d’ansia. L’olio di camomilla è generalmente sicuro, tranne che per un piccolo rischio di allergia, specialmente con chiunque abbia un’allergia all’ambrosia.

7. Frankincense ( Boswellia carteri o boswella sacra)

L’incenso è ottimo per il trattamento della depressione e dell’ansia perché infonde calma e tranquillità. Mescolato con oli di bergamotto e lavanda in un rapporto 1: 1 in un massaggio alle mani aromatiche, l’incenso ha avuto un effetto positivo sul dolore e la depressione in pazienti con cancro terminale in uno studio della Keimyung University in Corea.

Come usare gli oli essenziali per l’ansia

Gli oli essenziali possono essere utilizzati in tre modi diversi: aromaterapia, ingestione o topica.

Aromaterapia

aromaterapia

L’aromaterapia per l’ansia è molto popolare perché il nostro senso dell’olfatto innesca potenti risposte emotive. Quando viene inalato il profumo di un olio essenziale, le molecole entrano nelle cavità nasali e stimolano un infornamento della risposta mentale nel sistema limbico del cervello. Questi stimolanti regolano lo stress o le risposte calmanti, come la frequenza cardiaca, i modelli di respirazione, la produzione di ormoni e la pressione sanguigna. L’aromaterapia si può fare con inalazioni dirette, vapore acqueo caldo, vaporizzatore o umidificatore, ventola, sfiato, profumo, acqua di colonia o attraverso i diffusori di aromaterapia.

Applicazione orale

Molti oli essenziali possono essere ingeriti, ma è fondamentale assicurarsi che gli oli utilizzati siano sicuri e puri. Molti oli sul mercato possono essere diluiti o miscelati con sostanze sintetiche che non sono sicure per l’ingestione. Il modo più efficace per consumarli è quello di aggiungere una goccia di olio in un bicchiere d’acqua o in un cucchiaino di miele. Puoi semplicemente aggiungere una goccia o due sotto la lingua. Ciò è utile perché i capillari sanguigni sono così vicini alla superficie del tessuto sotto la lingua, consentendo loro di passare più rapidamente nel flusso sanguigno e di viaggiare verso le diverse aree del corpo dove sono necessari.

Applicazione topica

Molti preferiscono l’uso topico degli oli essenziali. L’applicazione topica è un processo di immissione di un olio essenziale su pelle, capelli, bocca, denti, unghie o membrane mucose del corpo. Quando gli oli toccano la pelle, penetrano rapidamente.

Dal momento che sono così potenti, è importante diluire e miscelare con un olio vettore, come mandorle dolci, jojoba, oliva, avocado o olio di cocco. È possibile applicare la miscela direttamente su una zona interessata, sulla piante dei piedi, sui bordi delle orecchie, per mezzo di impacchi o attraverso il massaggio.

Fonte: https://draxe.com/essential-oils-for-anxiety/